Controllo stoccaggio dei campioni ricevuti

Il CIVR verifica le spedizioni di vini in arrivo e i documenti ufficiali che li accompagnano, ne rettifica eventualmente gli errori materiali ma respinge i campioni che non rispondono alle clausole del presente regolamento.
Una particolare attenzione sarà data al corretto utilizzo delle denominazioni d’origine o delle indicazioni geografiche. L’etichettatura dei prodotti elaborati negli stati membri dell’UE deve essere conforme alla regolamentazione comunitaria e, per i paesi terzi, conforme alla regolamentazione vigente nel paese di elaborazione. Il CIVR procede poi allo smistamento dei campioni in funzione delle caratteristiche indicate nelle dichiarazioni previste nelle modalità d’iscrizione, o, se del caso, delle caratteristiche riscontrate.

L’organizzatore immagazzina i campioni in un locale sicuro con condizioni ambientali e di temperature che ne garantiscano una buona conservazione.