Designazione dei giurati

La valutazione dei campioni è effettuata da commissioni composte da giurati il cui numero dipenderà dal numero e dal tipo di prodotti presentati al concorso. Il CIVR convoca e designa i giurati.
Ogni commissione si compone, normalmente, di 5 giurati (se possibile di nazionalità diversa). In nessun caso, il numero dei giurati potrà essere inferiore a 3. I giurati sono persone le cui qualità di assaggiatori sono riconosciute.
I giurati sono scelti fra i migliori specialisti rinomati nell’ambito dell’assaggio per le loro competenze, provenienti da settori molto diversi come la produzione, la commercializzazione, la comunicazione e il consumo.
Ogni commissione opera sotto l’autorità del presidente designato dal CIVR.

Il presidente di giuria vigilerà sul buon svolgimento della degustazione e sulla qualità dei vini serviti, controllerà la compilazione delle schede di degustazione e le validerà. Il presidente di commissione ha il compito di vigilare sul perfetto svolgimento delle operazioni di degustazione dei campioni e di :

  1. Vigilare sul segreto per l’assoluto anonimato dei vini,
  2. Decidere una seconda degustazione di un campione quando lo giudica utile, ai sensi del suo potere discrezionale.

Il numero totale di giurati internazionali è fissato in funzione del numero di campioni.